11825862_1615464058712111_8775315808166267981_n

World Championship Zbraslavice 2015

10440282_1584945165080179_9073961984022201747_n18TH FAI World Glider Aerobatic Championship  & 6TH FAI WAGAC 2015

Conclusa la 18ma edizione dei Campionati del Mondo di acrobazia in aliante, buono il risultato dell’Italia con la conquista del 4° posto nella classifica a squadre.

Del settebello italiano schierato quest’anno ai mondiali dal mitico pilota e Team Manager Pietro Filippini, due piloti  si sono particolarmente distinti: il giovane Daniele Ferrarese,  alla sua seconda esperienza mondiale  e Luca Bertossio splendida conferma dell’acrobazia italiana.

Vince il titolo mondiale individuale uno strepitoso  Ferenc Toth, pilota Ungherese, seguito a pochissimi punti dall’argento dell’eccellente Luca Bertossio che purtroppo e nonostante ottimi voli (un secondo posto nel primo conosciuto e un primo posto nel secondo sconosciuto)  non è riuscito a bissare il successo del 2012,  laureandosi quindi vice campione del mondo per il 2015 .Un risultato che lo lancia più motivato che mai ai WAG (World Air Games, le Olimpiadi dell’Aria)  in programma  a Dubai il prossimo  Dicembre.

11895989_1648111725430189_8244188797177686756_n

11219229_1618987978359719_5819956044483382141_n

 

Il Team della  Repubblica Ceca si è classificato primo nella classifica a squadre.

La squadra Italiana dell’illimitata si piazza quindi al quarto posto con Luca Bertossio, Pietro Filippini e Sasha  Marvin.

Nell’avanzata splendido successo personale per il giovane pilota Daniele Ferrarese che a soli 23 anni si aggiudica la medaglia d’oro nel libero.

11866421_1648111502096878_7763494904578607482_n

11855787_1618969178361599_1657329280774285116_n

Per gli altri piloti italiani 26° posto dell’esperto Claudio Brasaola , 40° posto per l’esordiente Massimo Ciceri e  44° Angelo Filippini. Risultati che hanno permesso di conquistare all’Italia un onorevole 9° posto nella classifica squadre per la categoria avanzata.

Conquista il primo posto individuale il pilota Ceco Miroslav Černý, e  la Polonia il titolo a squadre.